Enter your keyword

Dichiarazione Don Serafino Parisi

Dichiarazione Don Serafino Parisi

“Il tema della festa della Madonna di Capocolonna trae l’ispirazione, quest’anno, dalla lettura della bellissima immagine della Madre di Dio venerata nella città di Crotone e in tutta la nostra Diocesi. Si tratta, per tanti motivi, di una raffigurazione singolare. Innanzi tutto, Maria, come avveniva nell’iconografia arcaica, è mostrata per intero ed è rappresentata in modo frontale con lo sguardo, penetrante e coinvolgente, rivolto verso il fedele che le sta davanti. Questa caratteristica rivela, anche grazie alla ieraticità della descrizione, la maestosità dell’opera di Dio: Maria è la “Figlia di Sion”, vale a dire la Chiesa, in quanto “popolo di Dio” e comunità dei credenti, che accoglie nel suo grembo il Signore della storia, il suo Salvatore e Redentore. In aggiunta, il significato del gesto primordiale, tenero e intimo, di offrire il seno scoperto per allattare il Bambino Gesù, anch’Egli rivolto verso l’osservatore ma intento a guardare la Madre, orienta l’interpretazione in modo realistico: Maria è “Madre di Dio e Madre di tutte le genti”. Si tratta di un’iconografia didattica: Maria, la Galaktotrophousa (la Virgo lactans), mostra di essere veramente Madre. Tuttavia, la “nera ma bella”, non esibisce se stessa: Ella, avvolta dal manto di Dio, indica la tenerezza divina nei confronti dei credenti e, mentre sorregge il Figlio nell’atto di offrirlo al mondo, manifesta il suo ruolo di serva del Signore per il bene dell’umanità intera. Lasciamoci conquistare da così grande amore!”

Translate »