Enter your keyword

Presentazione in Curia del progetto grafico 15-12-2016

Presentazione in Curia del progetto grafico 15-12-2016

Discorso integrale del maestro orafo Michele Affidato

Porgo un caro saluto a tutti i presenti e in modo particolare all’Arcivescovo S. Ecc.za Mons. Domenico Graziani e al delegato del Padre Generale della Congregazione di San Paolo Primo Eremita Padre Stanislao Malys. che ringrazio di vero cuore della sua presenza.

La giornata odierna segna per me l’inizio di una nuova creazione – i Diademi che andranno ad incoronare l’icona della Madonna Nera di Czestochowa, Regina della Polonia, in occasione del 300° anniversario della sua prima incoronazione.

Vivo questo storico evento con grande emozione, ma confesso anche con trepidazione. Sono consapevole che con la mia arte sicuramente non abbellirò la Madonna, ma contribuirò ad impreziosirla, perchè La Madonna è la tutta Bella, la tutta Santa, l’ideale supremo di perfezione che gli artisti di ogni tempo hanno cercato di riprodurre nelle loro opere.

Nel mio percorso artistico ho realizzato diverse creazioni di arte sacra ed ogni volta che ne creo una nuova vivo queste esperienze non solo sotto un profilo artistico ma anche di crescita spirituale.

In occasione della realizzazione di questi diademi sono onorato di essere promotore e di collaborare con la Diocesi all’iniziativa di gemellare i Santuari della Madonna di Czestochowa e della Madonna di Capocolonna, Patrona della mia citta’ a cui mi lega una profonda venerazione. “La figlia di Sion: Mater Dei et Mater Gentium” (Madre di Dio, Madre di Tutte le Genti) questo sarà proprio il tema che ci accompagnerà in questo nostro cammino artistico e spirituale.

lo scorso mese di novembre insieme a Don Serafino Parisi e a Don Bernardino Mongelluzzi siamo stati ricevuti dai Frati Paolini nel Santuario di Czestochowa per definire le misurazioni progettuali per la realizzazione dei diademi. Sono ancora impressi in me i momenti in cui ho toccato l’Icona della Madonna di Czestochowa che mi hanno trasmesso così tante emozioni difficili da esternare.

La mia ammirazione e venerazione per la Madonna di Czestochowa nasce da un incontro in Vaticano con Giovanni Paolo II di felice memoria, in occasione della benedizione dei diademi realizzati per la Madonna del Carmelo e in quell’occasione abbiamo donato al Santo Padre un’icona della Madonna di Capocolonna da me realizzata e lui dopo averci benedetto ci regalò un quadro della Madonna di Cestokova di misura reale. Rimasi colpito da questa bellissima icona che già conoscevo per la vicinanza ed il legame che l’accomunava a Giovanni Paolo II. Da quel giorno è rimasta impressa in me in quanto questa icona non solo esprimeva tanta bellezza ma ogni volta che mi capitava di osservarla vedevo in quell’immagine la Madonna del Papa, di un Papa che è stato un grande pellegrino di pace e che ho avuto il piacere di incontrare per ben sei volte, uomo che rimane sempre un punto di riferimento nella mia preghiera.

Altro momento emozionante in cui ancora una volta sono state sempre presenti la Madonna di Capocolonna e quella di Cestokova l’ho vissuto con il Nobel Polacco Lech Walesa in occasione di un incontro dal tema “Educazione alla pace. Cooperazione e dialogo per uno sviluppo globale”. Nell’occasione ho consegnato al Nobel un’icona della Madonna di Capocolonna motivando il dono con lo spirito e l’intento di poter coniugare l’incontro come unione dell’unica espressione di fede che ci accomuna con il Popolo Polacco nella devozione alla Madonna, caratterizzato dalla grande venerazione verso la “Madonna di Cestokova e la Madonna di Capocolonna” – “Una mater, multi filii”.
Episodi questi che nel mio cammino artistico e negli anni mi hanno lasciato dei bellissimi ricordi ed un grande legame di devozione verso le due Madonne. Mai avrei pensato che un giorno sarei stato proprio io l’autore dei nuovi diademi per la Madonna di Cestokova. Sono veramente commosso e ringrazio la Madonna per il bel dono che mi ha dato nel realizzare opere di arte sacra. Il prossimo anno nel mese di agosto a distanza di 300 anni della prima incoronazione della Madonna incoronata con dei diademi donati da Papa Clemente XI saro’ onorato di firmare con la mia arte questo storico evento. Nel concludere ringrazio Il Padre Generale dei Padri Paolini nella persona di Padre Stanislao che ha presenziato a questa conferenza stampa che annuncia l’inizio di un progetto artistico che ci renderà tutti partecipi anche nel condividere un momento di fede e di unione tra la Madonna di Capocolonna e quella di Cestokova.

Comunicato stampa ” Presentazione del progetto ” 

Translate »